4 cose da eliminare assolutamente dal tuo CV

Trascorrere ore e ore per compilare senza sbavature il proprio CV, scrivendo nel dettaglio ogni singola esperienza lavorativa, ogni singolo incarico, specificando magari tutte le competenze acquisite nel corso della propria carriera lavorativa. Qualcuno avrà persino dedicato più tempo al CV che alla tesi di laurea. Bene, le brutte notizie è meglio darle senza troppi giri di parole: se vi ritrovate nella descrizioni di qui sopra, molto probabilmente avete sbagliato. Sapete quanto tempo impiegano i recruiter per formarsi un’idea sul candidato di cui stanno leggendo il CV? Secondo uno studio di TheLadders non più di sei secondi!
Questo significa che scrivere un poema non solo è un errore di valutazione ma è controproducente. Occorre scrivere poche righe per ogni esperienza e soprattutto scriverle bene. Seguendo il consiglio dei più saggi scrittori e giornalisti: se hai un dubbio su una frase, eliminala.
Ecco alcuni consigli.

1. Cose che devi eliminare dalla parte anagrafica L’indirizzo di residenza non è più fondamentale, oltre a essere una questione di sicurezza. Per quanto riguarda l’email, se ancora sei raggiungibile a “cucciolina17@gmail.com” o “cicciotheking@yahoo.it”, è l’ora di cambiarla. Ci vogliono pochi secondi, ed è gratis. Non serve inserire tanti numeri di telefono: ne basta uno, possibilmente il cellulare.

2. Cose che devi eliminare nella formattazione del documento. Non c’è nulla di più angosciante di leggere un testo fitto fitto, una sorte di muro del pianto: attenti all’interlinea, ai margini e ad un font leggibile e chiaro. 

3. Cose che devi eliminare dalle esperienze. Inserisci nel curriculum solo le esperienze e le abilità che sono in qualche modo rilevanti per il lavoro per cui ti stai candidando. E ovviamente, nessuna bugia: ad un colloquio non reggerebbero. 

4. Altre cose da eliminare dal curriculum. Gli hobby: non servono; i pronomi personali: non bisogna esagerare con “io”, “me”, “il mio”, e cose simili, perché è dato per scontato che nel tuo curriculum si sta parlando di te; informazioni sul salario attuale: nel caso, ne discuterai in sede di colloquio; il voto di diploma o di laurea, se non è il massimo.